Ausflugsziele in Niedersachsen entdecken

Previsioni del mercato delle criptovalute: Settimana del 29 marzo 2021

admin, · Kategorien: Crypto

Un riepilogo settimanale curato di notizie cripto focalizzate sul futuro che contano. Questa settimana, gli indicatori tecnici mostrano che la corsa del Bitcoin si sta raffreddando, nonostante i fondamentali positivi come Fidelity che notifica alla SEC di voler lanciare un ETF di Bitcoin, e l’hashrate del BTC che colpisce un massimo storico.

Il prezzo del Bitcoin ha chiuso la settimana in calo di ~4%

I mercati degli asset digitali si sono ritirati e consolidati nell’ultima settimana, raffreddandosi dopo un periodo di rialzi dei prezzi nella prima metà di marzo, con gli operatori che hanno adottato un approccio di attesa dopo un lungo periodo di forte volatilità. Il prezzo del Bitcoin ha chiuso la settimana in calo di ~4%, mentre il prezzo dell’Ethereum è sceso di ~6% e Binance Coin (BNB) è salito dell’1%.

Gli annunci fondamentali rialzisti alla fine della settimana non sono riusciti a muovere l’ago, compresa la notizia che il gigante dei servizi finanziari Fidelity ha chiesto alla SEC di lanciare un Bitcoin Era Exchange Traded Fund (ETF).

I dati del mercato dei futures sul Bitcoin mostrano una scivolata nell’interesse aperto totale aggregato dal picco raggiunto il 14 marzo. Anche i volumi totali scambiati dei futures sul Bitcoin si sono raffreddati, scendendo leggermente a marzo e aprile dopo essere aumentati aggressivamente ogni mese tra settembre e febbraio – un periodo di cinque mesi in cui il volume di scambio dei futures è cresciuto del 541%. Le opzioni Bitcoin hanno seguito una traiettoria simile. Dopo una crescita aggressiva nella seconda metà del 2020, il volume si è appiattito e la crescita è stata statica negli ultimi due mesi.

Un altro segno che il mercato potrebbe aver toccato il fondo sono i segnali inviati dai tassi di finanziamento del BTC. Il tasso di finanziamento per gli swap perpetui ha avuto un picco il 16 marzo dopo essere aumentato costantemente dall’inizio di febbraio. Un alto tasso di finanziamento positivo indica che c’è una sovrabbondanza di leveraged long nel mercato e andare long è un commercio sovraffollato. Da quando è stato raggiunto quel picco, il tasso di finanziamento è sceso di almeno il 10% sulla maggior parte degli scambi di swap perpetui di criptovalute popolari. Questo suggerisce che un certo numero di posizioni lunghe sono state liquidate dal 16 marzo o che sono stati inviati meno ordini lunghi perché i tori sono cauti sulla prossima mossa dei prezzi a breve termine.

Anche il Relative Strength Indicator (RSI) sta indicando che Bitcoin è ipercomprato e in attesa di una correzione. L’RSI è un indicatore di momentum basato sui guadagni medi durante un periodo di tempo specifico. L’RSI mensile di Bitcoin si trova attualmente a poco meno di 90. Una regola generale è che un RSI al di sopra di 70 indica un asset in attesa di una correzione. Tuttavia, alcuni sostengono che il BTC è un asset speciale e, come sottolinea l’analista PlanB su Twitter, durante i precedenti tori il prezzo del Bitcoin ha continuato a salire verso l’alto nonostante l’RSI sia arrivato fino a 95.

Notizie criptovalute per la prossima settimana

31 marzo- Generazione di blocchi decentralizzata su Cardano

Questo mercoledì, Cardano (ADA) è destinato a raggiungere un punto di riferimento predefinito in cui la percentuale di transazioni su blockchain da parte dell’insieme originale di nodi genesis federati raggiunge lo 0. Ciò significa che la responsabilità per la generazione dei blocchi sarà completamente decentralizzata. Il post sul blog che annuncia l’evento afferma che in seguito alla produzione completamente decentralizzata dei blocchi, le tariffe sulla rete sono destinate a diminuire. Il prezzo di ADA è aumentato di ~3930% nell’ultimo anno.

31 marzo- Ecomi (OMI) va live su Uniswap

ECOMI, con sede a Singapore, è una società tecnologica focalizzata sullo spazio del collezionismo digitale e sulla costruzione di soluzioni di custodia per tenere al sicuro i beni digitali. Questa settimana il suo token nativo OMI viene lanciato su Uniswap. Il prezzo di OMI è salito dell’1% nell’ultima settimana e del 330% nell’ultimo mese, beneficiando della crescente popolarità dei collezionabili digitali e dei token non fungibili (NFT).